Benedizione del Giardino di Ostara

di Irene Angelini

Questo rituale è adatto a coloro che tengono un giardino o piccole coltivazioni sul balcone. La Primavera si caratterizza come la stagione delle piogge che porteranno fertilità alla terra, il rito ha lo scopo di propiziare la fertilità e l’abbondanza di quanto coltivate sia nel vostro giardino fisico sia nel giardino della vostra anima.


Recatevi nel giardino portando con voi un’offerta per la Dea. Se avete degli alberi, vi suggerisco di procurarvi delle Marteniche delle bamboline, fazzoletti o nastri colorati che un tempo erano comunemente offerti alle fate e agli altri Spiriti della Natura.


Sarebbe gentile da parte vostra offrire anche qualcosa per gli animaletti che abitano il vostro giardino, un gesto di vera amicizia verso le creature protette dalla Dea. La cosa migliore sarebbe rivolgervi alle creature più piccole come le formiche o altri insetti la presenza dei quali spesso distingue i giardini sani da quelli malati. Se invece avete rondini o altri nidi d’uccelli nelle vicinanze potete portare della paglia o del cotone che possa fare da letto per il loro nido.

Sistemate i bulbi e i semi in modo da benedirli insieme al terreno.

A questo punto accendete la fumigazione di Ostara e una candela bianca.

Rivolti verso Est, pronunciate la seguente orazione:


«La terra è fresca e al buio,

nelle sue profondità, una nuova vita ha inizio.

Che la terra sia benedetta con la fertilità e l’abbondanza,

con piogge di acqua viva,

con il calore del sole,

con l’energia della terra cruda.

Che il terreno sia benedetto

come il grembo della terra piena e fruttuosa

perché di nuovo il giardino fiorisca.


Amen.»


Lasciate che la candela e la fumigazione brucino completamente, nel frattempo cercate di sentire la Dea intono a voi e di ascoltare il vostro giardino. Ponete attenzione all’odore della terra, ai rumori degli insetti e del vento fra i rami e le foglie. Annusate il profumo delle nuove gemme e dei fiori appena sbocciati.


Quando la fumigazione avrà finito di bruciare spargete le ceneri nel terreno e sotterrate la candela che dovrà essere in cera naturale per non creare danni alla terra.


Fonte: www.cronacheesoteriche.com

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 

©2021 di La Soffitta di Morgana ®