Chi siamo? Perché è così la nostra vita attuale? Perché siamo poveri o ricchi? Riportare alla luce quello che siamo stati nelle nostre precedenti incarnazioni può dare una riposta a queste domande. Inconsciamente tutti noi ricordiamo le nostre passate esistenze e lo rendiamo evidente con il nostro modo di vivere, reagire e sentire. Se vogliamo andare a ritroso nella memoria, dobbiamo cominciare, specialmente nelle circostanze nuove, scoprendo i nessi causali che ci portano a ripetere un gesto o a vivere una sensazione che ha radici in una parte di noi che l'ha già vissuto. Esiste una tecnica precisa, spiega Jinarajadasa, che ci permette di rievocare le nostre vite passate, un metodo sicuro per rammentare chi siamo stati e soprattutto per cominciare da subito a costruire ciò che più desideriamo per le future esistenze. Jinarajadasa già da ragazzo incontrò alcuni dei più famosi rappresentanti della teosofia. Giunto negli Stati Uniti, iniziò una serie di viaggi in tutto il mondo come conferenziere. Fui insegnanti di Krishnamurti e, in seguito, Presidente della Società Teosofica. Tornato in India negli anni '50 fondò la Scuola di Ayar e si dedicò alla scrittura di numerose opere.

Come si ricordano le Vite Passate

€ 12,00Prezzo
    • Editore : Bis (1 gennaio 2009)
    • Lingua : Italiano
    • Copertina flessibile : 128 pagine
 

©2021 di La Soffitta di Morgana ®